18 feb 2013

censura...

Ormai la legge sulla par condicio è carta straccia e ci sembra che violarla sia diventato, in queste elezioni, lo sport nazionale per la maggior parte degli organi d’informazione che fanno a gara nell’oscurare Rivoluzione Civile. Ieri a Ballarò i telespettatori hanno potuto ascoltare gli appelli al voto di Berlusconi, Bersani, Monti e poi anche l’intervento di Grillo. E Rivoluzione Civile? Niente. Cancellata dagli schermi. Su Sky, invece, sempre ieri è andata in onda una diretta di 2 ore del comizio di Beppe Grillo. Quando ci sarà una diretta equivalente per Rivoluzione Civile? Probabilmente dopo le elezioni. E’ ormai evidente che questa campagna elettorale si sta svolgendo nella piena illegalità e che gli organi di controllo hanno abdicato alla loro funzione, forse perché espressione della maggioranza politica che raccoglie i frutti prodotti da una informazione squilibrata.
   Che fa l’Autorità di Garanzia nelle comunicazioni? Che fa la Commissione di Vigilanza Rai? Quello che sta accadendo in Italia non è degno di un paese europeo e democratico ed assomiglia in modo preoccupante a quanto avviene nei regimi autoritari. Siamo di fronte ad una umiliazione della democrazia senza precedenti perché è ormai evidente il disegno di toglierci la parola nell’ultima settimana di campagna elettorale, violando il diritto degli italiani ad essere informati ed i nostri diritti politici.
   A questo punto non ci resta che andare in Procura perché una legge dello Stato, quella sulla par condicio, non può essere calpestata per imbavagliare chi non ha partecipato alla lottizzazione della Rai o degli organi di controllo. Basta! È ora di fare pulizia e lo faremo appena entrati in Parlamento, con una legge che tolga la tv pubblica dalle mani dei partiti che la utilizzano come se fosse un servizio privato, mentre è un bene comune.
                                                          Antonio Ingroia

 




4 commenti:

  1. Condivido, mettici poi Berlusconi che vuole fare il confronto tv solo con Bersani, Monti che lo vuole fare a tre e via di questo passo ... la par condicio è altra questione nodale, tralasciata dalla finta sinistra (quella che sente solo il profumo, per intenderci).

    RispondiElimina
  2. Il tuo blog ha i captcha, consiglio di levarlo...

    RispondiElimina
  3. Ne farò pure io un post, grazie.

    RispondiElimina
  4. ALLIGATORE & GEORGE:

    diffondeteeee e ci provo a togliere i codici...mi sa che sonosaltuari e non me ne ero accorta!

    RispondiElimina

commentate ma soprattutto leggete e diffondete quando lo ritenete giusto e conforme al vostro pensiero..